Nuove forme e interpretazioni per reinventare ciò che viene fatto da sempre

Albergo diffuso: riportare in vita un borgo senza cambiarne i connotati

In Uncategorized on 14 aprile 2012 at 8:00 am


Santo Stefano di Sessanio è un villaggio medievale da tempo abbandonato, ma un sapiente intervento conservativo lo ha trasformato in una realtà alberghiera dai connotati del tutto introvabili.

La struttura ricettiva al suo interno infatti si sviluppa contemplando il villaggio stesso come una gigantesca pertinenza alla struttura, senza tuttavia presentare alcuna barriera architettonica.

Il villaggio si trova tra il Gran Sasso ed i monti del Parco Nazionale d’Abruzzo, una zona notoriamente avara di opportunità quanto ricca per virtù di chi la occupa.

Il risultato ottenuto restituisce quella rara e piacevole sensazione di sentirsi circondati da un contesto fuori da ogni tempo.
Tutto è stato recuperato e restituito a nuova vita, dimostrando ancora una volta che spesso le risorse sono già presenti, mentre a mancare sono solamente le libere iniziative lontane da forti ed ambiziose speculazioni.

Il progetto di recupero del borgo, ha visto impegnati, oltre che lo studio di progettazione e gli enti museali, anche un nutrito gruppo di anziani, i quali attraverso ricostruzioni attendibili hanno saputo fornire un importante contributo per la ricostruzione delle atmosfere.

Il suggestivo sito a cui vi rimandiamo saprà supportare meglio qualsiasi nostra descrizione.

Questa progettualità così articolata vorrebbe essere applicata in tutti quei luoghi italiani lontani dalla classicità e che hanno avuto la caratteristica, nonostante un glorioso passato storico, di essere percepiti in Secoli più recenti come “terre incognite”, dagli “Abruzzi” alle “Calabrie” .

Luoghi accuratamente evitati dai viaggiatori ancora legati alla filosofia del “Gran Tour” e “scoperti” dalla Letteratura di Viaggio Ottocentesca ma stereotipati come terre di Lupi, Orsi e Briganti, più protagonisti dell’immaginario che di incontri reali.











Link:   sextantio.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: