Nuove forme e interpretazioni per reinventare ciò che viene fatto da sempre

Segnaletica condominiale: cartellonistica in via di estinzione

In Curiosità, Redazionali, Vintage on 1 dicembre 2012 at 8:00 am

Se si pone attenzione, nei pertugi più reconditi di alcune case, si trovano ancora segnali appartenenti ad altri tempi.
Erano segnali posti ad obbligo o divieto, con il tentativo di regolamentare una condotta di riferimento nell’ambito dei condomini di allora.

Ora a guardarli, sembrano quasi geroglifici appartenenti ad un’altra civiltà, ed alcuni di questi fanno quasi sorridere.

Erano tempi in cui i citofoni, non avevano ancora fatto apparizione di massa, i telefonini non c’erano, e pertanto la comunicazione viaggiava esclusivamente su un canale che vorremmo definire ” le grida “.

Si rendeva necessario quindi, regolamentare gli orari del gioco nei cortili, per ritagliarsi qualche ora di quiete.
Sì, perchè bastavano già gli adulti, nel poco rispetto delle regole, a creare situazioni caotiche.

Le case da ringhiera infatti, erano note per la capacità che avevano, di far rieccheggiare al loro interno liti famigliari, discussioni ad alta voce, e l’infrangersi a pavimento di interi servizi di ceramica.
I cortili erano piccoli villaggi, dove i ragazzi erano liberi di dare sfogo a tutta la loro personalità che spesso trascendeva nel litigio e nella contesa.
Il controllo
, se così possiamo definirlo, avveniva dai poggioli a suon di richiami a voce alta.

Anche l’igiene ed il rispetto altrui, non costituivano per tutti una virtù dalla medesima valenza, e si riteneva potesse costituire un valido deterrente, anche il solo porre una targa come monito.


Spariranno progressivamente con il tempo e con gli interventi ordinari, anche le segnaletiche dei rifugi antiaerei, che indicavano scantinati sotterranei, ancora oggi accessibili cantine o riconvertiti laboratori seminterrati.

In alcuni cortili, una Madonnina al centro rappresentava la presenza limitrofa di uno di questi rifugi.
Che sia meglio o peggio, non lo sappiamo, di certo c’è che questi cortili oggi, risultano aiuole intonse e silenziose.

Il silenzio ed una pace apparente, ha sostituito il vociare ed il chiaccherio con il brusio di un elettrodomestico, le consolle sostituito il gioco della lippa, e più nessuno spiega che cosa simboleggiavano quelle scritte U.S. in corrispondenza dei lucernari.



Carlo Cazzaniga

© Daily Lab – ilSole24Ore – Tutti i diritti riservati

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: