Nuove forme e interpretazioni per reinventare ciò che viene fatto da sempre

Un angolo tutto per voi

In Lifestyle, Redazionali on 28 dicembre 2015 at 8:00 am

cornerLe case sono sempre più piccole.
Le necessità e le esigenze di spazio sono sempre maggiori.
Un rapporto che rende inversamente proporzionale il rapporto che interviene tra la superficie oggettiva della casa, con le necessità di spazio che la vita impone.

L’arrivo della prole, l’archiviazione di documenti che si sedimentano, la creazione di un angolo ufficio, sono solo alcune delle priorità che possono erodere progressivamente lo spazio vitale.

Eppure la necessità di possedere un piccolo angolo tutto per sé è di fondamentale importanza per l’equilibrio di un individuo.
Un aspetto ben noto a chi è cresciuto in famiglie numerose e che ha diviso una stanza in comunità con diversi fratelli. Questo non significa avere segreti o avere l’alibi di creare un luogo che li possa contenere, bensì quello di avere un punto nel quale una persona abbia la possibilità di riordinare le idee, ritrovare coraggio, identità, ogni qual volta lo ritenga necessario.
Non importa se sia ampio e tale da essere chiamato “studiolo”.
Non importa se la condivisione degli spazi lo renda vulnerabile, percorribile e di comune accesso.
Che sia di un metro quadrato o che si semplifichi in un cassetto.
L’unica condizione è che sia solo vostro.

E’ un atto di rispetto nei nostri confronti e fornisce la possibilità di ritrovare se stessi, attraverso ciò che all’interno abbiamo raccolto e conservato.
Solitamente vi si raccoglie tutto il proprio passato, ci ricorda le speranze, le ambizioni, i sogni e questo aiuta ad affrontare il futuro.
Ricordarsi da dove si viene, è fondamentale per non perdere di vista le scelte intraprese e la “strada” che stiamo percorrendo.
Aiuta a mantenere la propria identità, che spesso gli ambienti esterni tendono a violare.
Ci aiuta a ricordare da dove siamo partiti, quali fossero i nostri sogni e ci aiuta a mantenere vivi quelli che ancora conserviamo.

Il consiglio, lontani da qualsiasi atteggiamento coercitivo, di egoismo o di sopravvento, è quello di trovare una soluzione in condivisione, che possa soddisfare le esigenze personali e quelle di chi con noi divide gli spazi.
La corretta convivenza è un elemento fondamentale per l’equilibrio individuale, utile soprattutto per scongiurare “serene e silenti disperazioni”.

Carlo Cazzaniga

© Daily Lab – ilSole24Ore – Tutti i diritti riservati

Annunci
  1. E’ proprio cosi’… Mi piace questa profonda riflessione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: