Nuove forme e interpretazioni per reinventare ciò che viene fatto da sempre

Le collezioni in carta di Isabelle de Borchgrave

In Case history on 12 novembre 2016 at 8:00 am

isabelle-deborchgraveIsabelle de Borchgrave è da sempre una disegnatrice instancabile.
Iscritta a 14 anni ai corsi di arte grafica del Centro di Arti Decorative della città natale, muove i primi passi nel mondo della moda e dei tessuti verso i diciassette, dipingendo sui suoi vestiti e poi su quelli delle amiche.

Presto, forte di un successo crescente, decide di aprire un atelier di alta moda, ove realizza abiti e foulard ma anche gioielli e accessori, in cui lei dipinge su seta, cuoio, pelle di cammello o feltro, e cerca di sfruttare tutti i materiali possibili.

Recupera i ritagli di stoffa dei suoi abiti per creare cuscini o tende, progressivamente finisce col lasciare la moda per rivolgersi soprattutto al design di tessuti e complementi d’arredo.
Disegna linee di biancheria e di servizi in ceramica, poi nel 1998 un nuovo cambiamento: dopo aver visitato una mostra di Yves Saint Laurent al Metropolitan di New York, decide di realizzare a Mulhouse la mostra Papiers à la Mode.
Da allora non si è più fermata.

Dai suoi abiti in carta, è nata la sua arte.
Farcita da ore di ricerca, tecniche collaudate, viaggi ed esperienze tese ad incrociare stili e informazioni.
Da grande osservatrice.

isabelle-deborchgrave-3
isabelle-deborchgrave-4
isabelle-deborchgrave-1
isabelle-deborchgrave-2
Link:    isabelledeborchgrave.com

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: