Nuove forme e interpretazioni per reinventare ciò che viene fatto da sempre

La prigionia animale secondo Beth Cavener

In Arte on 21 novembre 2017 at 8:00 am

Beth Cavener crea grandi sculture con animali, che sembrano fuggire da una prigionia.
Una metafora che coglie spunto anche dalla prigionia implicita all’addomesticazione.

Cavener proietta queste emozioni sull’argilla, fissando gesti intricati e subliminali che tradiscono l’intento e la motivazione.




Link:    followtheblackrabbit.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: