Nuove forme e interpretazioni per reinventare ciò che viene fatto da sempre

Peel Saver: materiale da imballo dalle bucce di patata

In Curiosità, Packaging, Riciclo on 19 dicembre 2018 at 8:00 am

Si Chiama Peel Saver, un packaging pensato per lo street food più amato al mondo, le patatine fritte.
Ed è proprio dagli scarti di buccia delle patate che viene interamente realizzato.

I tre designer Simone Caronni, Paolo Stefano Gentile e Pietro Gaeli, colpiti dall’enorme mole di rifiuti prodotta dalle aziende che commerciano patate in busta e non, hanno ben pensato di riciclare nel miglior modo possibile quella che ora è la materia prima di Peel Saver, andando così a ridurre l’impatto sull’ambiente dovuto al consumo di carta.

le patatine vengono servite all’interno della stessa buccia che originariamente le conteneva.
Il processo di creazione inizia con la macerazione dovuta alla fine naturale dell’involucro, un perfetto mix di amido e fibre.
Una volta raggiunto uno stato semi-liquido, viene versato in appositi stampi cilindrici, e con la giusta ‘ricetta’ tende a rafforzarsi e indurirsi.

Essendo composto al 100% da buccia di patate, sarà completamente biodegradabile e, svolta la sua seconda funzione, potrà diventare un ottimo fertilizzante.
Al momento il progetto è in fase raccolta fondi per poter avviare una produzione su larga scala.


Link:   behance.net

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: