Nuove forme e interpretazioni per reinventare ciò che viene fatto da sempre

Francesco Morace: “Il bello del mondo”

In Formazione on 1 novembre 2019 at 8:00 am

La riflessione sulla globalizzazione richiede nuovi strumenti concettuali e strategici.
Nella distinzione tra locale e globale è necessario approfondire la differenza tra luogo e spazio, rilevanza e risonanza, estrazione del valore. E accettare l’idea che locale e globale non si contrappongono ma costituiscono i due capi della stessa matassa.

Per sbrogliarla, Francesco Morace ragiona sulle due dimensioni vitali dell’organismo: battito del cuore e ampiezza del respiro, circolazione locale e respirazione globale.

Il Genius Loci è il battito del cuore, il motore primo della globalizzazione, che viene poi trasformato in respiro a livello globale.
Perciò è importante conoscere il proprio battito, il proprio bioritmo, il proprio carattere.

L’esplicitazione dei diversi Genius Loci permette di individuare le radici culturali attraverso cui un Paese, una regione, un luogo, ma anche un’azienda o un prodotto plasmano la propria identità.
La finanza globale e i big data non hanno un battito, perché non hanno un cuore: hanno però un potente respiro globale, che si misura con una capacità di intervento e di influenza capace di spezzare il cuore del locale.
Unico antidoto: la conoscenza di sé.

Link:    amazon.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: