Nuove forme e interpretazioni per reinventare ciò che viene fatto da sempre

Le statue tatuate di Fabio Viale

In Arte, Tecniche digitali, Urban on 19 giugno 2020 at 8:00 am

Lo scultore italiano Fabio Viale ha unito per una volta scultura classica e tatoo.
Lo ha fatto attraverso una fruttuosa collabororazione di chimici che hanno dovuto trovare le giuste miscele di colori a seconda delle caratteristiche della materia prima, differente di volta in volta.
Ogni composizione si sviluppa su di una base scura è intrisa di simboli e rappresentazioni derivanti dall’immaginazione artistica.

Fabio Viale li ha chiamati “tatuaggi criminali“. Un incontro tra vita e morte, tra sacro e profano. Una combinazione che si traduce in un solido legame e crea energia: il preconcetto che abbiamo della bellezza classica e la durezza insita in un certo tipo di tatuaggio, provocano contestualmente sussulto e meraviglia.

Rispetto all’originale di epoca romana, al “Laocoonte” di Viale manca la figura di un ragazzo alla sua destra. Il protagonista è coperto da metà coscia fino al collo con illustrazioni scure che includono i sette peccati capitali.
Nella “Venere di Milo” dello scultore invece mostra mani coperte da un codice spesso trovato su detenuti russi.





Link:   fabioviale.it
Link:   instagram.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: