Nuove forme e interpretazioni per reinventare ciò che viene fatto da sempre

Archive for the ‘Geometrie’ Category

Bruce Shapiro: l’arte cinetica del futuro

In Arte, Case history, Geometrie on 24 giugno 2015 at 8:00 am

Bruce-ShapiroL’artista Bruce Shapiro ha inventato una macchina che verte sui sistemi cinetici.
Il suo nome è Sisyphus Machine.

Esegue complessi disegni attraverso il trascinamento di biglie metalliche su una superficie cosparsa di sabbia finissima.
Qualcosa di molto simile a quel fenomeno dei cerchi nel grano del quale si è parlato molto fino a dieci anni fa.

Shapiro, medico per formazione, ha trascorso 25 anni della sua vita ad elaborare il movimento computerizzato di macchine a controllo.
Molto del suo lavoro lo deve anche all’interessamento di importanti compagnie che lo hanno sostenuto.
Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Le sculture vetro di Niyoko Ikuta

In Geometrie on 24 aprile 2015 at 8:00 am

Niyoko-IkutaRealizzare sculture in vetro è molto difficile. Soprattutto perchè è semplice cadere nella banalità.

Nel lavoro di Niyoko Ikuta invece si vede buon gusto e le sue geometrie incuriosiscono.
Non c’è solo un puro assemblaggio geometrico, ma un accurato studio delle forme perchè possano risultare armoniche a qualsiasi osservatore.
Leggi il seguito di questo post »

Le tavole di Giuseppe Randazzo

In Geometrie on 22 aprile 2015 at 8:00 am

giuseppe-randazzo.2
Già nel 2009, il designer italiano Giuseppe Randazzo di Novastructura aveva composto una serie di “sculture” generative digitali che raffiguravano ciottoli disposti su una superficie piana.

Il progetto intitolato Stone Fields, si ispirò ai lavori dello scultore inglese Richard Long.
Un lavoro minuzioso, in virtù del fatto che le tavole sono grandi solamente 25cm per 25 cm.
Leggi il seguito di questo post »

Lucid Stead: strani riflessi nel deserto

In Geometrie on 3 dicembre 2013 at 8:00 am

lucid-steadUna casa trasparente o un effetto ottico?
Niente di tutto questo.  La capanna è ricoperta di pannelli solari a specchio dove deserto, cielo e luce si riflettono in un effetto fuori dal comune.

Il progetto Lucid Stead del fotografo e artista Philip K Smith III lascia di stucco.
La location è il deserto del parco Joshua Tree.
Philip, che ne possiede una porzione di terreno, dopo aver osservato a lungo i giochi del sole e i riflessi della sabbia ha deciso di realizzare questa installazione di pannelli solari a specchio che trasformano una capanna di legno in un qualcosa di mai visto.
Leggi il seguito di questo post »

La bellezza della matematica: il video di Yann Pineill e Nicolas Lefaucheux

In Geometrie on 11 novembre 2013 at 9:15 am

the-beauty-of-mathematics

Questo delizioso video realizzato da Yann Pineill e Nicolas Lefaucheux dimostra sinteticamente come la matematica sia una componente presente nelle cose di ogni giorno.

Sulla sinistra dei fotogrammi appare l’equazione matematica.
In mezzo il modello grafico.
Sulla destra la soluzione in natura.

Fiocchi di neve, vento, suoni, magnetismo rappresentati in un corto di qualche minuto.
Leggi il seguito di questo post »

Apple: quando anche un simbolo fa riferimento al rapporto aureo

In Curiosità, Geometrie on 27 maggio 2013 at 8:00 am

apple-rapporto-aureo

Pur comprendendo il fascino del rapporto aureo come approccio razionale all’estetica è sempre difficile ricondurre la bellezza relazionandola ad una serie di rapporti numerici.
Eppure il mito persiste.

Sulla base di ciò non dovrebbe nemmeno sorprendere come anche un lavoro di grafica possa diventarne dipendente.
Soprattutto in virtù del fatto che con i recenti software diventa possibile operare senza alcuna approssimazione di calcolo.

A riguardo risulta interessante il post a cui vi rimandiamo.
Protagonista il logo di Apple con tutta una serie di approfondimenti che ne descrivono costruzione e formato.
L’indagine ha portato alla luce quanta matematica si possa nascondere dietro la natura di un simbolo.
Leggi il seguito di questo post »

Larry Kagan: acciaio, luce, ma soprattutto ombre

In Arte, Decorazione, Geometrie on 11 maggio 2013 at 8:00 am

Larry-Kagan

Larry Kagan è uno scultore che utilizza acciaio come elemento, la luce come attivatore e l’ombra come spunto creativo.

Il suo percorso lo spiega così:

” Siamo tutti consapevoli della presenza delle ombre, ma in realtà non le guardiamo perchè troppo attenti a noi stessi.
A meno che non sia l’ombra stessa ad attirare l’attenzione.

La mia sfida era quella di indurre gli spettatori a guardare effettivamente l’ombra a discapito dell’intreccio in acciaio.
Ho cominciato così a deviare il peso narrativo sulle ombre che potevano derivarne”.
Leggi il seguito di questo post »

Mirror Mirror: l’esperimento di rifrazione di Antonio Forteleoni

In Geometrie on 10 maggio 2013 at 9:00 am

mirror-mirror-antonio-forteleoni

La specchiatura che vi sottoponiamo ha la caratteristica di deformare l’immagine.
Forse sarebbe più indicato dire che ne sfoca i contorni.

Antonio Forteleoni ha ottenuto questo risultato mettendo in pratica un fenomeno fisico tutto basato sui concetti di rifrazione della luce anteponendo lastre colorate ad una distanza ben precisa l’una dall’altra.

In questo modo i riflessi penetrano nelle lastre in sequenza si comportano come lenti che ne scorporano la luce.
Leggi il seguito di questo post »

Le geometrie di George W.Hart

In Arte, Geometrie on 7 febbraio 2013 at 8:00 am

george-w-hart

George W.Hart è uno scultore fuori dal comune.
La sua particolare inclinazione per la geometria lo vede costantemente impegnato nel comporre sculture che nascono dalla ripetitività di un modulo di sua concezione.

La scultura in immagine l’ha ottenuta intrecciando venti moduli intagliati con la medesima forma geometrica.

Il sito a cui vi rimandiamo, non valorizza certo le sue opere nè per grafica di immagini nè per descrizione testuale, ma ne lascia comunque intuire la loro complessità.
Leggi il seguito di questo post »

I mandala di Kathy Klein

In Arte, Geometrie, Ispirazioni on 26 giugno 2012 at 9:08 am


Kathy Klein ama piante, animali, persone.
Vive tutta immersa in un suo mondo parallelo, conciliante e fatto di colori.

Crea queste composizioni quasi come se si concentrasse in un delirio meditativo.

Tra il geometrico ed il caledoscopico immortala la sua composizione lasciandola a disposizione dello sguardo dell’avventore, lasciando il suo valore aggiunto in quel pertugio di mondo che visto il suo passaggio.
Leggi il seguito di questo post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: