Nuove forme e interpretazioni per reinventare ciò che viene fatto da sempre

Archive for the ‘Lifestyle’ Category

Il coraggio di riordinare

In Lifestyle, Redazionali on 6 marzo 2016 at 9:00 am

Image2Riordinare è una pratica che non piace a nessuno.
Prevede tempo e pazienza. Non solo. Include anche una certa predisposizione che non sempre ci accompagna.
Ce lo impone però la necessità di fare spazio, materiale e mentale.
Il rischio è quello di ritrovare un passato rimosso da tempo.
Con esso una forte componente emotiva.
Da una parte fatta da di dolori, rimpianti e sconfitte, dall’altra di gioie, successi e sorprese inaspettate.
Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Creatività obbligatoria

In Lifestyle, Redazionali on 30 gennaio 2016 at 8:00 am

brain-quilled
Ci sono termini nel linguaggio comune che tendono con il tempo a perdere la loro valenza.
Questo avviene quando, declinati ad ogni situazione, il loro uso diventa inflazionato.
Il termine “creativo” è uno di questi.

Si parte dal presupposto che la creatività sia qualcosa che appartenga a tutti.
E forse è anche vero.
Tuttavia, non posso fare a meno di notare una certa tendenza nell’attribuire dei connotati di creatività a qualsiasi pratica.
Talvolta risultando fuori luogo.
Leggi il seguito di questo post »

Un angolo tutto per voi

In Lifestyle, Redazionali on 28 dicembre 2015 at 8:00 am

cornerLe case sono sempre più piccole.
Le necessità e le esigenze di spazio sono sempre maggiori.
Un rapporto che rende inversamente proporzionale il rapporto che interviene tra la superficie oggettiva della casa, con le necessità di spazio che la vita impone.

L’arrivo della prole, l’archiviazione di documenti che si sedimentano, la creazione di un angolo ufficio, sono solo alcune delle priorità che possono erodere progressivamente lo spazio vitale.
Leggi il seguito di questo post »

Diario: confessioni ad un amico invisibile

In Lifestyle, Redazionali on 27 dicembre 2015 at 8:00 am

diarioUn motivo per cui da ragazzo invidiavo le mie coetanee, era quello che loro potevano tenere un diario.
Non che mi fosse impedito, ma tacitamente mi rendevo conto che era una pratica a loro riservata e troppo “da femmina” per agire con indifferenza.
Mi consolavo allora scrivendo delle lettere a me stesso o raccogliendo alcuni pensieri vergati su carta e raccolti in una busta in finta pelle.
Parlare oggi di diario risulta del tutto anacronistico, oggi ancora più di allora.
Leggi il seguito di questo post »

“CoglioneNo”: la campagna del collettivo ZERO

In Curiosità, Lifestyle on 18 gennaio 2014 at 10:30 am

coglionenoTe lo dico onestamente, per questo progetto non c’è budget, però ti offro una grande occasione di visibilità”.
È questa la frase che i creativi italiani si sentono ripetere più spesso, soprattutto se sono giovani.
Come se la creatività non fosse una qualità per cui ricevere un compenso.

Stanchi di questa prassi consolidata, i membri del collettivo Zero , fondato da Stefano De MarcoNiccolò Falsetti e Alessandro Grespan, ha lanciato la campagna di “sensibilizzazione per il rispetto dei lavori creativi” #coglioneNo.
Una serie di video che puntano il dito, con ironia e originalità, su un tema molto caldo tra gli addetti ai lavori.

La campagna, oltre a denunciare l’assurdità di questa procedura, ne evidenzia tutte le contraddizioni.
Leggi il seguito di questo post »

Meritocrazia e merito non sono la stessa cosa

In Lifestyle, Redazionali on 14 dicembre 2013 at 8:00 am

geraldo-feldstein.5

Il tema della meritocrazia viene evocato sempre più spesso e sempre più spesso tende a confondere il suo significato con quello del merito.
Lo apprendo per l’ennesima volta leggendo sulla stampa i programmi a lungo termine che il comparto solastico si prefigge.

Leggendo si evince come anche la scuola vada verso una direzione sempre più meritocratica.
Si propone un modello di una scuola di massa che offra studi di base a tutti e poi selezioni in base ad una meritocrazia che premia “i migliori”. Leggi il seguito di questo post »

26mila euro: il giusto equilibrio tra reddito e felicità

In Curiosità, Lifestyle on 28 novembre 2013 at 3:00 pm

euro-0“La felicità è a quota 26mila euro,  i redditi più alti provocano stress”.
Lo dice uno studio realizzato da due ricercatori italiani: Eugenio Proto della Warwick University in Gran Bretagna e Aldo Rustichini della University of Minnesota negli Stati Uniti.

A quel livello di reddito si raggiunge l’apice della soddisfazione e della contentezza, “la differenza tra il proprio reddito e i propri desideri provoca un calo della soddisfazione”.
Leggi il seguito di questo post »

Tatuaggi: affermazione della personalità o modifiche autoinflitte?

In Lifestyle, Redazionali on 17 novembre 2013 at 8:00 am

barbie-tatooIn merito al fenomeno dilagante dei tatuaggi,  ho letto di recente una teoria che recitava più o meno così:
“…tatuare il proprio corpo, e dunque sporcarlo, è un modo per appropriarsene strappandolo alle grinfie materne…”

Se questa interpretazione fosse corretta, potremmo dire che c’è un buon 30% di europei tra i 18 e i 30 anni che, dovendo pur trovare una ragione di conflitto con i genitori sempre più accondiscendenti, si è “buttata” sui tatuaggi come pratica espressiva.
Leggi il seguito di questo post »

L’ultimo viaggio in T2

In Lifestyle on 4 novembre 2013 at 12:00 pm

Wanja-FuhrmannWanja Fuhrmann sta viaggiando attraverso la Baviera, nei pressi di Landsberg.
Lo sta facendo a bordo del suo Volkswagen T2 Kombi  per l’ultima volta.

Questo furgone ha ammaliato intere generazioni di artigiani e non solo.
Il T1 e soprattutto il T2 era diventato icona di intere formazioni di giovani, hippy e surfer al pari e forse più del Maggiolino.

Prodotto in ogni angolo del mondo per decenni, al pari dello stesso Beetle, con catene di montaggio sopravvissute per decenni a quella originale tedesca, in paesi come Messico e Brasile, il T2 è ormai giunto a fine carriera.
Leggi il seguito di questo post »

Ferragosto 2013: assenze giustificate

In Lifestyle on 11 agosto 2013 at 1:00 am

britt-biker-meeting
Leggi il seguito di questo post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: