Nuove forme e interpretazioni per reinventare ciò che viene fatto da sempre

Archive for the ‘Materiali’ Category

Puffy Brick: gli elementi a forma di palloncino in calcestruzzo.

In Materiali on 18 febbraio 2020 at 8:00 am

Si chiama “Puffy Brick“, è realizzato con la tecnica del calcestruzzo ed il risultato restituisce elementi che adeguano la loro forma con quella sulla quale si adagiano.
L’idea è venuta al duo londinese Nicholas Gardner e Saša Štucin, una coppia di artisti e designer che creano opere ” … con funzioni e immagini contrastanti, senza abbandonare la bellezza o la logica del consumatore“.
Leggi il seguito di questo post »

Nicole Stjernsward: pigmenti colorati da madre natura

In Curiosità, Materiali on 12 novembre 2019 at 8:00 am

Nicole Stjernsward, laureata all’Imperial College di Londra, ha progettato “Kaiku“, un sistema che trasforma frutta e verdura in pigmenti naturali.
Bollendoli, la macchina trasforma pelli e bucce in vernice a polvere.

L’obiettivo del sistema è proporre un’alternativa naturale all’uso di pigmenti artificiali, tossici il più delle volte. Avocado, barbabietole o limoni possono quindi essere trasformati in materie prime per pittura, inchiostri e coloranti.
Leggi il seguito di questo post »

La ceramica “illuminata” di Nicola Boccini

In Materiali on 11 marzo 2019 at 8:00 am

Nicola Boccini è uno sperimentatore della ceramica.
Riesce a sostituire il colore a smalto con la luce.

Lo scopo è stato quello di voler rappresentare la materia come un elemento vivo, la sua trasparenza e la fragranza costruttiva del materiale.
In una recente rappresentazione esposta a Danzica, Boccini ha voluto reinterpretare il “Giudizio Universale” attraverso un’installazione di esagomi luminosi.
Leggi il seguito di questo post »

Totomoxtle: un materiale di rivestimento in mais

In Materiali on 26 settembre 2018 at 8:00 am

Fernando Laposse un designer messicano che realizza oggetti di design sperimentali alternativi.

Il suo portfolio annovera anche un nuovo prodotto: Totomoxtle, un rivestimento per creare innovativi oggetti di design ecosostenibili, completamente fatto da un unico materiale, il mais.
A parlare è il materiale in quanto tale, con la sua texture unica, sempre diversa e dai colori che virano su differenti tonalità.
Leggi il seguito di questo post »

“Finite”: un nuovo materiale da costruzione fatto di sabbia

In Materiali on 15 maggio 2018 at 8:00 am

Un team di scienziati del Regno Unito ha scoperto un nuovo materiale da costruzione biodegradabile ricavato dalla sabbia del deserto che nessuno prima d’ora aveva pensato di sfruttare come risorsa.

Finite” è resistente come qualsiasi mattone tradizionale e il cemento residenziale, ma a differenza dei comuni materiali da costruzione è più ecologico, perché comprende meno della metà dell’impronta di carbonio del calcestruzzo, e biodegradabile, solubile e riutilizzabile…
Leggi il seguito di questo post »

Brikawood: costruire case con moduli simili al Lego

In Curiosità, Materiali on 5 ottobre 2017 at 8:00 am

Non servono chiodi, viti o colla. Meno ancora malte e isolanti.

Brikawood è un particolare mattone di legno che permette di costruire pareti con pochi attrezzi, in modo sostenibile e ricreando ambienti a basso consumo.
Le giunzioni a “coda di rondine” dei moduli conferiscono stabilità.
I rilievi ad incastro fanno il resto.
Leggi il seguito di questo post »

Coex: la prima fibra di cellulosa non infiammabile

In Materiali on 16 dicembre 2015 at 8:00 am

coexLe aziende italiane Torcitura Padana e Gruppo Zanolo, che operano nel tessile, hanno messo a punto Coex, una nuova fibra con modifica molecolare della cellulosa ricavata da lino e cotone, viene definita totalmente ignifuga.
Può servire anche per i tendaggi interni.

Coex non solo non brucia, non fonde e non sprigiona fumi nocivi, ma al contatto con le fiamme ‘carbonizza’ creando una sorta di ‘barriera’ che protegge dal fuoco.
Leggi il seguito di questo post »

MIT’s Mediated Matter Group: vetro in 3D

In Materiali on 11 settembre 2015 at 8:00 am

Mediated-Matter-GroupMIT’s Mediated Matter Group sviluppa nuovi metodi in 3D che consentono di modellare il materiale in un modo nuovo.
L’introduzione di stampa con nuovi materiali procede incessante. Il vetro è già una realtà.

Lo staff ha infatti sviluppato una stampante che può effettivamente gestire la meteria fusa.
Il sistema, chiamato G3DP, riscalda il materiale a 1900 gradi Fahrenheit.

La finalità sarebbe quella di produrre manufatti non solo per oggetti, ma per elementi architettonici su larga scala.
Leggi il seguito di questo post »

Droog: le viti che sorridono

In Materiali on 2 giugno 2015 at 8:00 am

droogPer gli olandesi dello staff di Droog, l’esercizio migliore è ripensare la minuteria metallica: chiodi cesellati, cerniere rosa o altri dettagli che normalmente vivono nel loro statico grigiore.

L’attenzione principale però cade su un genere di viteria che sembra fare il “verso” alle emoticon.
Sono viti che sorridono.
Capita allora che anche la questo articolo si trasforma in qualcosa da mostrare anzichè nascondere.
Leggi il seguito di questo post »

Le invenzioni di Ackermann

In Materiali on 27 aprile 2015 at 8:00 am

Ackermann.4
Il sistema lo hanno soprannominato: “cerniera vivente“.
Si tratta di un’applicazione pensata dalla Ackermann per intervenire su pannelli di multistrato o MDF.

Lo scopo è quello di inserire la movimentazione di una cerniera senza per questo prevedere lavorazioni supplementari.
Nel caso dei pannelli in multistrato l’intuizione consiste nell’inserimento di un elemento in pelle all’interno del pannello stesso.
Nel caso invece del pannello in MDF consiste nell’inserimento di una sezione cilindrica in alluminio.
Leggi il seguito di questo post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: