Nuove forme e interpretazioni per reinventare ciò che viene fatto da sempre

Archive for the ‘Packaging’ Category

Melania Tombari: bottiglie con la cravatta

In Packaging on 7 febbraio 2017 at 12:00 pm

melania-tombariMelania Tombari è una giovanissima grafica e designer pesarese.
Da poco finito gli studi ha iniziato subito a lavorare per acquisire esperienza.
Come oggetto della propria ricerca Melania ha scelto le bottiglia di birra, dato che suo padre produce birra artigianale.

L’idea l’ha portata a realizzare delle particolari etichette.
Il progetto soprannominato “Le signore birre“, ostenta una certa eleganza, ma soprattutto riesce a “spogliare” rapidamente la bottiglia della propria etichetta, dopo aver vinto la forza di un solo punto di collante ed una volta sfilata dal suo collo.
Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Skaalvenn Distillery: creare un marchio ispirato ad icone vichinghe

In Case history, Ispirazioni, Packaging on 6 dicembre 2016 at 8:00 am

skaalvenn-distilleryMaria e Tyson Schnitker hanno sede nella “cintura” di Minneapolis.
Il loro mercato si è principalmente sviluppato nel Minnesota.

Strano ma vero.
Sono riusciti, con il loro prodotto, a scardinare abitudini e consumi a base di bourbon.
Skaalvenn Distillery è il nome attribuito alla distilleria che hanno fondato.

Pregevole è un marchio posto sulle loro confezioni e che simboleggia un vichingo.
Leggi il seguito di questo post »

Pepsi: … quella bottiglia a forma di “manubrio”

In Curiosità, Ispirazioni, Packaging on 28 giugno 2016 at 8:00 am

pepsi-bottiglia-a-manubrio.1La bottiglia di Pepsi Light che diventa un manubrio ginnico non esiste.
Alcuni siti ne hanno pubblicizzato il lancio imminente ma in realtà la bottiglia “dumbbell” non è neppure nei piani strategici dell’azienda.

Tuttavia ne percepiamo il senso: due litri d’acqua sono la quantità ideale da includere nelle tabelle di fitness.
Una bottiglia a forma di manubrio piena d’acqua sarebbe più opportuna.
Siamo quasi certi che qualcuno potrà trarne degli spunti idonei.
Leggi il seguito di questo post »

Nikita: packaging per pasta

In Packaging on 1 aprile 2016 at 8:00 am

nikita-packaging.1Un creativo digitale russo. Nome d’arte Nikita.
Ha pensato di coniugare le forme della pasta con alcune pettinature femminili. Forse le più diffuse.

Il confezionamento diventa originale attraverso l’illustrazione sulla confezione, alternata alle trasparenze attraverso le quali si scorge il contenuto.
Leggi il seguito di questo post »

Les Petits Carreaux De Paris: tavolette di cioccolato ispirate dalle metropolitane parigine

In Packaging on 19 marzo 2016 at 8:00 am

petits-carreaux-de-parisIl progetto nasce dal desiderio di André Fontes e Guillaume Lehoux.
Il loro amore per il cioccolato si “fonde” con una caratteristica tipicamente parigina: quella delle piastrelle che rivestono le più datate stazioni della metropolitana.

Jacques Bockel, cioccolatiere, è stato rapidamente conquistato dall’idea, sposandone i contenuti e concretizzandone i vari aspetti.
Leggi il seguito di questo post »

Le carte da gioco di Simon Frouws

In Giochi, Packaging on 11 dicembre 2014 at 8:00 am

artisan-playing-cardsSimon Frouws è un illustratore di Cape Town.
Recentemente ha realizzato una serie di grafiche per lussuose carte da gioco.

La ricercatezza per carta utilizzata in fase di realizzo, le groffature impresse e la scelta grafica le ha rese in seguito pressochè uniche.
Un prezioso cofanetto in legno intarsiato di contenimento le rende quasi un articolo per cartomanzia.
Bianche in campo nero e nere in campo bianco.
Leggi il seguito di questo post »

D-barcode: creativi codici a barre

In Packaging on 3 settembre 2014 at 9:15 am

d-barcode

Per chi pensa che i codici a barre siano solo dei monotoni e grigi codici identificativi si sbaglia.
Ecco la risposta creativa dello staff dei giapponesi di D-barcode.

Per camuffare in modo artistico gli stessi simboli hanno pensato di creare delle ammiccanti varianti grafiche.
Il loro lavoro non si è fermato al puro disegno.
Molti di quelli presenti sulla loro galleria campeggiano oggi su alcuni prodotti in commercio.
Leggi il seguito di questo post »

“The Mirror”: specchiarsi secondo Cool Enough Studio

In Packaging on 19 agosto 2014 at 2:30 pm

the-mirror.2Piccolo come la custodia di un rossetto. “The Mirror” è una trovata di Cool Enough Studio.

Una variante che potrebbe fare ripensare a come normalmente vengono concepite la confezioni di alcuni prodotti per il trucco.
Mascara, rossetti, ombretti e quant’altro potrebbero autonomamente offrire una piccola superficie riflettente per poter controllare all’istante e in qualsiasi situazione imperfezioni indesiderate.
Leggi il seguito di questo post »

Le gavette commestibili di Kostantia Manthou

In Packaging on 15 luglio 2014 at 8:00 am

Kostantia-ManthouDa tempo, qualcosa di simile, viene proposto nei bar della penisola sotto forma di insalatiera sotto una forma di formato standard.
Anche in questo caso il contenitore si propone come una sorta di companatico per accompagnare pietanze e insalatiere.

Mai però ci era capitato di vedere anche il coperchio.
Un’idea semplice, però bisognava pensarci.

Lo ha immaginato e realizzato il designer greco Kostantia Manthou, completando il tutto con una tovaglia ed un pettine da utilizzare come posata.
Leggi il seguito di questo post »

Stampyoface: timbrare una lettera “mettendoci la faccia”

In Ispirazioni, Packaging on 11 marzo 2014 at 8:00 am

stamp-yo-face

stampyoface.com trasforma una immagine personale in un timbro prefinito.
Il risultato restituisce una grafica graziosa che non si dimentica.

Immaginatela sull’imballo di un vostro prodotto o sulla confezione di una campionatura.
Sarà un modo per far capire fino a che punto sarete disposti a “metterci la faccia”.
Leggi il seguito di questo post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: