Nuove forme e interpretazioni per reinventare ciò che viene fatto da sempre

Archive for the ‘Urban’ Category

Le “astrazioni” urbane di Vincent Leroy

In Urban on 9 aprile 2019 at 8:00 am

Il suo titolo è “Slow Lens” ed è il pezzo più recente dell’artista francese Vincent Leroy.

Vincent esplora spesso l’ottica e la luce che vi si rifrange attravesto installazioni su vasta scala.
Il pezzo è sospeso dall’alto e una rete di lenti paraboliche ne distorce la prospettiva dell’osservatore.
Visualizzate all’aria aperta, le lenti collegate ruotano lentamente e spesso ingrandiscono le visioni dell’ambiente circostante.
Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Gli orologi interattivi di Maarten Baas

In Tecniche digitali, Urban on 6 aprile 2019 at 8:00 am

L’artista olandese Maarten Baas produce opere d’arte difficili da catalogare.
Intreccia arte visiva, performance e design, creando orologi manuali che vengono cancellati e ridisegnati al ritmo di ogni minuto.

Nelle sue installazioni si pone all’interno come fosse meccanismo.
Intervenendo di continuo nel modificare la composizione, si filma per 12 ore con la finalità di realizzare un montaggio in time-lapse che ne restituisce il senso.
Davvero curioso.
Leggi il seguito di questo post »

India: a Goa, i messaggi riflessi di DAKU

In Urban on 7 marzo 2019 at 8:00 am

Il noto street-artist indiano DAKU, ha recentemente installato un’opera immersiva basata su di un testo in Panjim. Una struttura a rete sopra i pedoni completa di lettere.

L’abbondante luce solare della regione si riversa per gettarne ombre sulla strada rivelandone il messaggio.
Alcune delle frasi includono: “Il tempo fa miracoli. Il tempo si muove. Il tempo ci sorvola, ma lascia la sua ombra dietro di se nell’arco della giornata. Il tempo è un’illusione“.
Leggi il seguito di questo post »

Andrea Ravo Mattoni: classicismo a cielo aperto

In Urban on 8 febbraio 2019 at 8:00 am

Dopo che il suo lavoro è stato apprezzato in Francia, Gran Bretagna e Spagna, l’urban artist varesino Andrea Ravo Mattoni ha portato il suo progetto “Recupero del Classicismo nel contemporaneo” in Belgio.
Il progetto punta a rendere accessibili a tutti le grandi opere del passato.
Per questo ha realizzato su una parete dello Strokar, il museo della street art di Bruxelles, un maxi murale riproducendo tre capolavori della storia dell’arte.
Leggi il seguito di questo post »

Le decorazioni urbane di Arthur-Louis Ignoré

In Urban on 4 febbraio 2019 at 8:00 am

A Rennes, l’artista Arthur-Louis Ignoré (Ali il suo pseudonimo ed acronimo) ,trasforma gli spazi urbani più comuni nelle sue opere.
Dipinge motivi decorativi per strade, muri, colonne o campi da basket, rivelando un certo fascino per l’evoluzione delle geometrie ornamentali attraverso la storia dell’arte ed il suo ruolo all’interno delle civiltà.
I suoi interventi artistici urbani sono il risultato di un’attenta ricerca.
Leggi il seguito di questo post »

Distorcere e reinterpretare i font come nei graffiti di Pref

In Urban on 23 gennaio 2019 at 8:00 am

L’artista britannico “Pref trasforma parole, detti e aforismi in graffiti.
Le sue grafiche vertono nella reinterpretazione dei loro stessi font in una sorta di movimento fatto di ombre, sovrapposizioni e sottrazioni.

Reinterpretandone anche il significato, capita allora che il termine”annulla” diventi un nodo e “ovunque”, un insieme di lettere sovrapposte.
Leggi il seguito di questo post »

“Roth Banch”: le sedute modulari di Yong Ju Lee

In Arredo, Urban on 17 gennaio 2019 at 8:00 am

Yong Ju Lee è un designer.
Per contesti urbani, ha pensato ad un sistema modulare per creare sedute usufruibili in spazi aperti. Il nome del progetto: “Root Bench” contempla soluzioni infinite.
Ma il valore aggiunto si insedia nel fatto che viste dall’alto restituiscono un impatto fortemente decorativo.
Il loro “movimento” consente ampie zone di relax informale che normalmente non sono previste.
Leggi il seguito di questo post »

Julio Anaya Cabanding: dipinti a cielo aperto

In Urban on 10 dicembre 2018 at 8:00 am

L’artista di Malaga Julio Anaya Cabanding dipinge capolavori famosi in luoghi pubblici per creare accattivanti trompe l’oeil.

Le scene classiche e le loro cornici decorate sono dipinte a mano su improbabili fondali come muri pieni di graffiti, edifici fatiscenti e lastre di cemento.
Luoghi scelti appositamente, poiché Anaya Cabanding si dichiara in netto contrasto con le sale incontaminate dei musei d’arte tradizionali.
Leggi il seguito di questo post »

I murales in filato di Aheneah

In Urban on 13 novembre 2018 at 8:00 am

Ana Martins, in arte Aheneah è nata nel 1996.
L’artista portoghese è una ricamatrice “grafica”.

Ha scoperto il mondo del tessile mentre frequentava un corso di laurea.
L’improbabile incontro è avvenuto mescolando la sua conoscenza del design con gli insegnamenti di ricamo della nonna.
Da allora, il suo lavoro è diventato decostruire, decontestualizzare e trasformare una tecnica tradizionale in una grafica moderna, collegando culture e generazioni.
Leggi il seguito di questo post »

Jim Bachor: sistemare le buche stradali con interventi a mosaico

In Urban on 17 agosto 2018 at 8:00 am

Jim Bachor ha sistemato le buche di Chicago utilizzando la tecnica dei suoi mosaici ceramici.
Negli ultimi cinque anni ha così coniugato interventi di street-art con un servizio alla comunità.

Che si tratti di ghiaccioli, fiori, vessilli o animali, ogni pretesto è buono per “seminare” il suo lavoro.
La stessa cosa l’ha fatta per varie città degli stati Uniti.
Una mappa presente sul suo sito riporta la traccia di quanto seminato.
Leggi il seguito di questo post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: