Nuove forme e interpretazioni per reinventare ciò che viene fatto da sempre

Posts Tagged ‘Libri’

Gustavo Zagrebelsky: Fondata sul lavoro: La solitudine dell’articolo 1

In Formazione on 26 giugno 2017 at 8:00 am

Il costituzionalismo ottocentesco, come dottrina politica nasce con un marchio classista che l’oppone alla democrazia.
Ma basta aprire la nostra Costituzione all’articolo 1 per vedere quanto lungo sia stato il cammino che da allora è stato compiuto: «L’Italia è una repubblica democratica fondata sul lavoro».
A questo ha condotto l’ascesa delle masse popolari, cioè del mondo del lavoro, alla vita politica e l’accesso alle istituzioni.
Leggi il seguito di questo post »

Renata Semenza: Il mondo del lavoro. Le prospettive della sociologia

In Formazione on 24 giugno 2017 at 8:00 am

Che cosa significa studiare il lavoro nella società contemporanea?
Quale ruolo ha il lavoro nella società e come viene socialmente percepito?
È tuttora in grado di fornire identità, di creare solidarietà e azione collettiva?
Possiamo ancora fare riferimento al termine “lavoro” come espressione di un’unità concettuale?

Il libro presenta, dal punto di vista dell’analisi sociologica, le grandi tematiche del lavoro e dell’occupazione alla luce delle trasformazioni che caratterizzano l’epoca contemporanea.
Leggi il seguito di questo post »

Serafino Negrelli: “Le trasformazioni del lavoro”

In Formazione on 18 giugno 2017 at 8:00 am

Come e perché sta cambiando il lavoro nel mondo?
Il tipo di lavoro svolto esprime ancora un’identità sociale?
Al lavoro viene riconosciuto un ruolo tuttora fondamentale nelle singole traiettorie di vita, pur segnate da percorsi occupazionali più incerti e instabili?
Come si risponde, nei vari paesi e in Italia, alle maggiori richieste di produttività e “soft skills”?
Leggi il seguito di questo post »

Luigino Bruni: “Fondati sul lavoro”

In Formazione on 17 giugno 2017 at 8:00 am

Di lavoro oggi si discute molto, principalmente riguardo alla sua profondissima crisi e alle scelte politiche che dovranno sanarne le drammatiche emergenze.
Ma il lavoro non ha soltanto a che fare con la produzione di ricchezza e benessere materiale: esso ‘fonda’ la Repubblica italiana e soprattutto fonda tutti noi, che siamo veramente cittadini perché lavoriamo, lavoreremo, abbiamo lavorato (o perché non possiamo lavorare pur volendolo fare).
Leggi il seguito di questo post »

Serafino Negrelli: “Sociologia del lavoro”

In Formazione, Uncategorized on 16 giugno 2017 at 8:00 am

Un’analisi sociologica delle trasformazioni del lavoro che caratterizzano la nostra epoca.
Le diverse forme di scambio sociale che regolano il lavoro.
Le condizioni concrete di qualità, durata e trattamento economico prevalentemente diffuse nei posti di lavoro.
Leggi il seguito di questo post »

Arlie R. Hochschild: “Lavoro emozionale e struttura sociale”

In Formazione on 11 giugno 2017 at 8:00 am

Con questo famoso saggio, tradotto per la prima volta in lingua italiana, Hochschild dimostra come sia possibile uno studio sociologico delle emozioni e dei sentimenti.
Da una parte, essi divengono strumenti di potere e affermazione sociale e professionale; dall’altra, è la stessa società che può essere analizzata utilizzando emozioni e sentimenti come occhiali magici attraverso cui raccontare quello che le persone fanno, come vivono e come interagiscono l’una con l’altra.
Leggi il seguito di questo post »

Marco Bascetta: “Al mercato delle illusioni. Lo sfruttamento del lavoro gratuito”

In Formazione on 10 giugno 2017 at 8:00 am

Nelle nostre società alla progressiva contrazione del lavoro salariato e alla crescita dell’inoccupazione fa da contrappunto un aumento inarrestabile del lavoro gratuito.
Tale che interi comparti quali l’università, i media, l’editoria andrebbero incontro a una paralisi se non vi potessero fare ricorso.
Ma più in generale lo stesso processo di accumulazione e il funzionamento dei servizi e del settore pubblico entrerebbero in crisi se fossero privati di questa “risorsa”.
Leggi il seguito di questo post »

Domenico De Masi: “Una semplice rivoluzione. Lavoro, ozio, creatività: nuove rotte per una società smarrita”

In Formazione on 9 giugno 2017 at 7:30 am

…2999: alla vigilia del capodanno che segna il passaggio al quarto millennio, il pianeta Terra pare essere il più gettonato come meta dei viaggi intergalattici.
Recenti scavi archeologici hanno infatti riportato alla luce reperti che raccontano la vita dei terrestri all’inizio del millennio.
Una civiltà oziosa, dedita all’introspezione, all’amicizia, all’amore, al gioco, alla bellezza e alla convivialità scopre così che i suoi antenati erano strani esseri interessati soltanto alla lotta per il potere, al denaro e al possesso di beni materiali…
Leggi il seguito di questo post »

Amber Creswell Bell: “Clay: Contemporary Ceramic Artisans”

In Formazione on 4 giugno 2017 at 8:00 am

Con un libro focalizzato sul panorama contemporaneo degli artisti e degli artigiani ceramisti più interessanti, Amber Creswell Bell ha dedicato l’introduzione del libro proprio all’esplosione dell’interesse attorno al fenomeno-ceramica avvenuta in questi ultimi anni.

Secondo lei è fin dalla metà del Novecento che non vediamo un tale, chiaro e diffuso apprezzamento per i manufatti realizzati con l’argilla, e questo è successo sia per la sempre maggiore diffusione di scuole e workshop che insegnano le tecniche, sia, paradossalmente, grazie ai social network come Pinterest e Instagram.
Leggi il seguito di questo post »

Fatto a mano. Artigianato in Italia

In Formazione on 3 giugno 2017 at 8:00 am

Una guida alla geografia dell’artigianato artistico italiano che accende la fantasia del lettore, ne stimola la creatività accompagnandolo in un viaggio entusiasmante alla scoperta delle tradizioni artistiche regionali.
In tutto il mondo il “made in Italy” è sinonimo di qualità, creatività, eleganza: un mix unico di innovazione e tradizione.

Questa nuovissima guida esplora i tanti mestieri artigianali ancora vivi e, regione per regione, raccoglie centinaia di botteghe e laboratori.
Leggi il seguito di questo post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: